BRUNO CAMEDDA

Nasce a Villacidro (CA) nel Marzo del 1964, all'età di dieci anni viene avviato dal padre allo studio della fisarmonica. Dal nonno, suonatore di Launeddas (allievo del grande Maestro Efisio Melis), eredita  le prime "Nodas"  (frasi musicali tipiche della musica sarda).
All'età di quindici anni inizia a suonare professionalmente nelle piazze con vari gruppi folk e orchestrine di "liscio" e di altri generi musicali. Nel 1979 consegue presso l'accademia Lanaro di Roma i primi diplomi in fisarmonica. Nel 1987 si trasferisce in Francia dove continua gli studi nel conservatorio Nazionale di Avignone. Si finanzia gli studi suonando musica Provenzale nell' "Academie Provençale d'Avignon" e musica "musette"e "gitana" nei battelli sul Rodano e in vari locali della regione.
Con il violoncello suona occasionalmente nell'"Opera d'Avignon" ed entra a far parte della "Jeune Orchestre d'Avignon-Vaucluse" e in varie formazioni di musica da camera, effettuando numerose tournee in Europa. Nel 1990 termina gli studi musicali conseguendo il più alto riconoscimento rilasciato dai conservatori di musica francesi: medaglia d'oro in violoncello e in musica da camera. Attualmente si dedica alla musica etnica come ricercatore interprete e insegnante della musica popolare sarda, ha scritto e redatto con l'aiuto del  padre Ennio, numerose opere didattiche tra cui un opuscolo di teoria interamente in "limba sarda", da lui utilizzato assieme agli ausili didattici dell'antropologo A.F.W.Bentzon (archivio "S'iscandula") in vari progetti scolastici.
Come musicista continua ad esibirsi nell'isola e all'estero esprimendo con forte stile personale i linguaggi coreutico-musicali comuni all'intera isola. La costruzione delle sue performance si muove fra la marcata aderenza alla grammatica strutturale della tradizione e si apprezza per il gusto jazzistico che sa imprimere. Dal 1995 suona con Orlando Mascia e Paolo Zicca, (con successivo inserimento di Gianni Atzori e altri occasionali collaboratori),  in un gruppo etnomusicale denominato "Fùrias" (prendendo spunto da una frase musicale del repertorio delle launeddas).
I Fùrias contribuiranno con l'associazione "s'iscandula", alla nascita nel 1997 della prima discoteca di musica sarda "bell'arrosa", unica nel suo genere al mondo.
Ha collaborato (componendo e arrangiando per alcuni) e inciso per vari artisti sardi, tra cui: Franco Madau, Paolo Pillonca, Paolo Boi, Andrea Parodi, Duo di Oliena, Tenores di Neoneli, Sandra Ligas, Antonio Pani, Emanuele Garau, Antonello Puxeddu "Reverendo Jones", Tribù Mediterranea ecc. Nel 2000 ha inciso il suo primo CD "PESADAS", nel 2005 il suo secondo CD "DODILLAS".

www.brunocamedda.com
Discografia:
"Pesadas" (CD 2000)
"Dodillas" (CD 2005)
WebMaster: isalvi@libero.it
Redazione: info@organetto.it
© 2007 Organetto.it - tutti i diritti riservati